Escursioni all’Isola d’Elba


Escursioni all’Isola d’Elba

L’Isola d’Elba è la terza isola italiana per estensione e la prima dell’Arcipelago Toscano. Le sue coste sono caratterizzate da golfi e promontori, ha un territorio montuoso e collinare e fa parte del Parco nazionale Arcipelago Toscano che comprende tutte le isole dell’Arcipelago, gli isolotti minori del Canale di Piombino e le isole minori del Mar Tirreno in un’unica area naturale protetta di grande rilievo naturalistico.

L’Elba è famosa per il suo bellissimo mare azzurro e per le spiagge dorate e di ciottoli ma sono tante le testimonianze storiche presenti che meritano di essere scoperte.

Sull’isola si trovano diverse fortificazioni, le prime visibili all’arrivo sull’isola sono il Forte Falcone e il Forte Stella. Si trovano in alto e dominano l’intero porto, il primo fu costruito in più riprese a partire dal 1548, voluto dalla famiglia Medici per l’avvistamento e la difesa, il forte operava insieme alle altre fortificazioni dell’isola.

Il Forte Stella ha avuto le stesse funzioni del Falcone, fu voluto anche questo dai Medici e si sviluppa a pianta stellata. Ai vertici si trovano cinque bastioni e oggi si trova anche il faro.

All’interno delle due strutture si trovano i vari edifici che in passato ospitavano gli alloggi, le polveriere e l’armeria; nel Forte Stella si trovano anche un ospedale e una cappella, luogo di preghiera per le sentinelle.

Sempre a Portoferraio è situata una delle due residenze di Napoleone, luogo utilizzato per la sua vita pubblica durante gli anni in cui fu esiliato sull’isola: La Palazzina dei Mulini. Si trova nella parte più antica e alta del centro storico tra i due forti, costruita molto prima dell’arrivo di Napoleone fu poi modificata e utilizzata per ricevimenti e feste.

Oggi è possibile visitare la struttura, dove si possono osservare arredi originali del periodo, e i giardini. L’abitazione comprende l’ampio salone dell’Imperatore, la camera da letto, il vestibolo, le stanze dedicate alla sorella e il salone delle feste che si affaccia sul giardino e regala un bellissimo panorama sul canale di Piombino.’

Un altro luogo affascinante si trova sul promontorio affacciato su Portoferraio: la Villa romana delle Grotte, un’antica domus romana abbandonata verso la fine del I secolo d.C.

Probabilmente costruita, come altre sparse sulle varie isole, da nobili Romani che qui venivano per svago, le ricche villae maritmae, infatti, si potevano trovare su tutte le isole toscane in quell’epoca.

La villa si sviluppava su due livelli: la parte residenziale, con un lato che si affacciava sul mare e con un grande giardino e il piano inferiore con archi che, arrivando da lontano, creavano l’illusione di grotte scavate nella roccia, per questo il nome di Villa delle Grotte. La villa disponeva anche di una grande piscina con vista panoramica e di piscine termali.