La pineta di Cecina


La pineta di Cecina

Alle spalle della lunga spiaggia di sabbia di Cecina si trova una vasta pineta mediterranea nota come la Riserva Naturale del Tombolo di Cecina. Si tratta di una zona protetta a livello locale dove la vegetazione mediterranea cresce selvaggia e rigogliosa. E’ una vera e propria cornice naturale che separa la spiaggia ed il mare dal caos del centro abitato.

L’area verde è attraversata da moltissimi sentieri naturali che permettono di esplorarla in lungo ed in largo sia a piedi che in bicicletta. Ci sono percorsi ideali anche per la mountain bike che richiedono tecnica e concentrazione. E’ possibile pedalare in tranquillità, riparati dalla fresca ombra degli alberi, da Cecina a Vada e viceversa oppure verso Marina di Bibbona e Castagneto Carducci.

Spesso la pineta è frequentata nelle prime ore del pomeriggio da coloro che ricercano un fresco angolo dove riposare o far giocare i bambini.

La pineta di Cecina, come molte altre selve che si estendono lungo la costa toscana, è opera dell’uomo. In origine infatti niente impediva alla salsedine marina di danneggiare i raccolti delle coltivazioni più vicine alla spiaggia. Fu il Granduca Leopoldo a promuovere l’impianto dei pini marittimi che svettano nel cuore della riserva grazie ad una politica agricola che venne rispettata per oltre 70 anni.